Milano, 16 luglio 2020

Life Care Capital S.p.A. (“LCC” o la “Società”) rende noto che, in data odierna, il Consiglio di Amministrazione – preso atto della mancata approvazione della Business Combination con Bio- genera S.p.A. da parte dell’Assemblea dei Soci lo scorso 30 giugno 2020 – ha ritenuto di non poter identificare ulteriori opportunità per realizzare una Business Combination in grado di creare valore per gli azionisti, tenuto conto del termine statutario di durata della Società (i.e. 7 settembre 2020), data in cui – pertanto – la Società incorrerà nella causa di scioglimento per decorso del termine di durata.

A tal proposito, il Consiglio di Amministrazione ha conferito i poteri al Presidente e all’Amministratore Delegato affinché, a partire dal giorno successivo al termine statutario di durata della Società, provvedano quanto prima al deposito presso il Registro delle Imprese di Milano della dichiarazione di accertamento dello scioglimento della Società per il decorso del termine statutario (ai sensi dell’art. 2484, comma 3, c.c.).

Alla luce della valutazione svolta dal Consiglio di Amministrazione in merito all’assenza di concrete condizioni di realizzabilità di una Business Combination entro il termine di durata statutario, la Società rende inoltre noto che i Warrant Life Care Capital S.p.A. attualmente in circolazione dovranno ritenersi decaduti con effetto dal 7 settembre 2020. L’esistenza e la conservazione di tali titoli, infatti, presuppongono la persistente fattibilità di una Business Combination.

L’Assemblea dei Soci che sarà chiamata all’avvio del processo di liquidazione e alla nomina del liquidatore è prevista entro la fine del mese di settembre e la relativa convocazione (accompagnata dalla documentazione a supporto da mettere a disposizione del pubblico) avverrà nei termini e nei modi di legge, non appena saranno definiti i vari profili organizzativi e logistici (orientativamente intorno alla fine del corrente mese di luglio).