Milano, 27 febbraio 2019

Il Consiglio di Amministrazione di Life Care Capital S.p.A. (“LCC ” o la “Società”), riunitosi in data odierna, ha esaminato e approvato il progetto di bilancio di esercizio della Società al 31 dicembre 2018, redatto secondo i principi contabili nazionali “Italian GAAP” previsti dal Codice Civile.

Il progetto di bilancio al 31 dicembre 2018 evidenzia:

  • una perdita pari a 182.929 Euro;
  • un Patrimonio Netto pari a 142.817.071 Euro;
  • una Posizione Finanziaria Netta attiva pari a 141.665.897 Euro.

Il Consiglio di Amministrazione della Società ha altresì deliberato di convocare l’Assemblea Ordinaria della Società per il giorno 29 marzo 2019, alle ore 11,00, in prima convocazione e, occorrendo, per il giorno 2 aprile 2019 alle ore 11,00, in seconda convocazione, presso studio legale Gatti Pavesi Bianchi, Piazza Borromeo 8 Milano, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

  • Bilancio di Life Care Capital S.p.A. al 31 dicembre 2018, Relazione del Collegio Sindacale e Relazione della Società di Revisione: delibere inerenti e conseguenti

L’avviso di convocazione dell’Assemblea e la relativa documentazione saranno pubblicati nei termini e secondo le modalità previste dalla disciplina, anche regolamentare, vigente e saranno a disposizione sul sito internet della Società www.lifecarecapital.com, Sezione “Investor Relations/Documenti Finanziari”.

Si allegano gli schemi di Conto Economico e Stato Patrimoniale relativi all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018.

Il presente comunicato stampa non è destinato alla pubblicazione o distribuzione, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada, Sud Africa e Giappone. Il presente comunicato stampa non costituisce un’offerta di vendita di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Gli strumenti finanziari ai quali si fa riferimento nel presente comunicato non sono stati, e non saranno, registrati ai sensi dello United States Securities Act del 1933, come modificato, e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d’America, salvo che ai sensi delle esenzioni applicabili. Non si sta effettuando né si intende effettuare alcuna offerta pubblica di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America e/o in altre giurisdizioni.